Scritto da Calcio Estero, Serie A

Making of #16 – Goals of the Week

4 min

La nostra rubrica che analizza con uno sguardo più approfondito i gol più belli e più interessanti dal punto di vista tattico realizzati nell’ultima settimana di calcio internazionale. È stata la settimana dei colpi di tacco!

Serie A

Gianluca Caprari (1-1, Hellas Verona – Bologna)

Partiamo subito con il gol di copertina, e, come accennato nell’introduzione, con un super gol di tacco. Nella gara tra Verona e Bologna sono gli ospiti a passare in vantaggio con un bel gol di Orsolini (meritava almeno una menzione) prima della rimonta gialloblù completata a pochi minuti dalla fine da Kalinic.

Ma il protagonista della serata è stato senza dubbio Gianluca Caprari. Il ragazzo romano sta vivendo la migliore stagione della sua carriera con 8 gol e 5 assist in sole 21 partite, e il gol di ieri è proprio la ciliegina sulla torta: azione sulla sinistra con Ilic che serve Lazovic, il controllo non è dei migliori ma il serbo riesce a crossare col sinistro a pochi cm dalla linea di fondo, cross sul primo palo dove c’è Caprari tutto solo che ha la folle idea di lasciar passare il pallone per colpirlo di tacco, prendendo di sorpresa Skorupski sul suo palo. Con un gol del genere il pensiero non può che andare a Gianfranco Zola e al suo magico (no pun intended) gol realizzato con la maglia del Chelsea contro il Norwich.

Premier League

Hakim Ziyech (1-0, Chelsea – Tottenham)

Lasciamo subito la Serie A e ci dirigiamo in Premier dove c’è stato (uno dei 1000) Derby di Londra, quello tra Chelsea e Tottenham. Partita speciale per Antonio Conte che torna da ex a Stamford Bridge. È stata una partita tatticamente strana, i due allenatori sono noti per adottare quasi sempre una difesa a 3, ma in questo caso sia Tuchel che Conte hanno optato per una difesa a 4.

A spuntarla però sono stati i blues con un favoloso gol di Ziyech. L’azione parte da sinistra con Hudson-Odoi che riceve palla vicino alla linea laterale con un uomo aggressivo alle spalle. Il talento inglese però riesce con un numero a girarsi e a liberarsi, taglia dentro il campo e serve l’ex Ajax, il quale trova un perfetto (letteralmente perfetto, non è tanto per dire) sinistro all’incrocio dei pali, imparabile per chiunque.

Josh Sargent (0-1, Watford – Norwich City)

È stato un vero e proprio scontro salvezza quello tra Watford e Norwich City. Hanno stravinto gli ospiti per 0-3, condannando peraltro Claudio Ranieri all’esonero.

A prendersi la scena è stato l’americano Josh Sargent, che ha avuto il tempo di segnare sia il primo gol in carriera in Premier League che la sua prima doppietta. Ci concentriamo sul suo primo gol: Norwich che attacca con 4 uomini, McLean sbaglia completamente il passaggio di sinistro per Pukki, ma il finlandese, come suo solito, combatte e recupera il pallone (forse con un fallo), vede e premia il taglio interno di Sargent, il pallone è però troppo arretrato quindi l’americano è costretto a tentare una cosa a metà tra un controllo e un tiro con il tacco che tocca la parte interna della traversa e rimbalza in rete. Per fortuna c’è la Goal Line Technology e il gol è convalidato.

La Liga

Papu Gomez (1-2, Siviglia – Celta Vigo)

Dopo un turno di pausa per le partite di Supercoppa (vinta dal Real) e i turni di Copa del Rey, torniamo finalmente in Liga. Il primo gol che analizziamo è quello di un volto familiare per i tifosi italiani: il Papu Gomez. Il suo Siviglia è al momento forse l’unica rivale del Real Madrid per la vittoria finale, ma per la seconda volta di fila non riesce ad andare oltre il pareggio e non sfrutta il passo falso casalingo del Real Madrid contro l’Elche.

Il gol del Papu (subentrato dalla panchina) è un capolavoro dei suoi: attacca verso destra, finta il cross per rientrare sul sinistro, resiste alla scivolata di Iago Aspas e scaglia un super sinistro per aprire la rimonta dei rojiblancos.

Nico Serrano (0-1, Rayo Vallecano – Athletic Club)

Sfida che sa di Europa quella tra Athletic Bilbao e la grande sorpresa Rayo Vallecano, allenata da Andoni Iraola, ex leggenda proprio dell’Athletic.

Vincono i baschi di hocico corto (corto muso), con un gran gol del giovanissimo Nico Serrano, classe 2003, alla prima titolarità in Liga: cross dalla destra, errore della difesa del Rayo e Serrano è tutto solo per controllare il pallone e liberare un super sinistro per regalare la vittoria ai suoi.

Bundesliga

Erling Haaland (0-1, Hoffenheim – Borussia Dortmund)

Terza vittoria di fila per il Borussia Dortmund di Marco Rose; a segno, tanto per cambiare, Erling Haaland (che si è purtroppo infortunato). Stavolta però il norvegese non si è dovuto inventare niente, si è limitato ad appoggiare la palla in rete per concludere una super azione imbastita dai suoi compagni.

Azione dalla sinistra iniziata da Malen (mattatore della gara con 3 assist), sovrapposizione di Guerreiro che riceve e appoggia subito di tacco nuovamente a Malen, uno-due con Bellingham, cross basso per Haaland ed è 0-1 per i gialloneri.

Lucas Alario (5-1, Bayer Leverkusen – Augsburg)

Continuiamo la sagra dei gol di tacco, e ci dirigiamo a Leverkusen. Il Bayer oggi è in assoluto una delle squadre più divertenti in circolazione, gioca un calcio offensivo e ha tantissimi talenti interessanti, Wirtz e Diaby (autore di una tripletta) su tutti.

Nella facile vittoria per 5-1 rifilata all’Augsburg si mette in mostra Lucas Alario con l’ultimo gol della partita. L’ex River anticipa tutti con un bel colpo di tacco che passa sotto le gambe del portiere Gikiewicz. È il primo gol in questa Bundes per Alario, quest’anno oscurato da una super stagione di Patrick Schick (18 gol in 17 partite).

Alessandro Schopf (0-2, Eintracht Francoforte – Arminia Bielefeld)

Siamo arrivati al nostro gol preferito della settimana. Nella gara tra Eintracht Frankfurt e Arminia Bielefeld che ha aperto la giornata di Bundesliga venerdì ha regnato incontrastato il 2001 austriaco Patrick Wimmer con un gol e un assist (e che assist).

Wimmer si inserisce sulla destra, entra in area, finta il cross mandando al bar il suo avversario, rientra sul sinistro ma decide di crossare di rabona cogliendo di sorpresa tutti, persino il suo compagno Schopf che sì segna, ma segna di petto semplicemente urtando il pallone. Wimmer supremacy.

Ligue 1

Vanderson (2-2, Montpellier – Monaco)

Voliamo in Francia, che, proprio come la Liga, questa settimana ci ha regalato due prodezze di sinistro. La prima è quella di Vanderson, il terzino destro del Monaco che si inventa questo gol difficilissimo: pur essendo girato di spalle riesce a coordinarsi e a impattare perfettamente il pallone mandandolo all’angolino. Un gol à la Robin Van Persie

Ui Jo Hwang (3-0, Bordeaux – Strasburgo)

La seconda perla di sinistro della Ligue 1 viene da Bordeaux, dove il sudcoreano Ui Jo Hwang ha deciso di vincere da solo la partita con una tripletta impreziosita da questo super gol: riceve il pallone in profondità sulla destra, 1vs1, doppio passo, sposta il pallone sul sinistro e bellissimo tiro a giro. Sono 9 gol in 17 partite per il classe ’92, mica male.

(Visited 19 times, 1 visits today)
Close